Conservatorio di Musica Giuseppe Martucci Salerno

AFAM verticale

MIUR logo small

  • Home
  • Produzione
  • Eventi
  • Gli Studi Teorici sull’Armonia Post-Tonale in Ambito Italiano ● Seminario di Massimiliano Locanto

Gli Studi Teorici sull’Armonia Post-Tonale in Ambito Italiano ● Seminario di Massimiliano Locanto

Teoria, Analisi, Composizione e Direzione
Data: 3 Maggio 2017

Luogo: Aula Concerti del Conservatorio  |  Città: Salerno, Italia

Dipartimento di Teoria, Analisi e Composizione

 

Gli studi teorici sull’armonia post-tonale in ambito italiano: uno sguardo d’insieme

Seminario di Massimiliano Locanto

 

Introduce Giancarlo Turaccio

 

Mercoledì 3 Maggio 2017 ora 16:00-18:00

 

Gli scritti dei teorici italiani sull’armonia post-tonale sono stati raramente studiati nella letteratura musicologica. Solo pochi casi sono stati occasionalmente discussi in alcuni articoli e libri in lingua italiana. Ciò è probabilmente dovuto all’apparente assenza di una tradizione teorica specificamente italiana e alla relativa scarsità di questo tipo di studi in Italia, rispetto a quanto è invece avvenuto per altre tradizioni nazionali.

In questo intervento saranno presentati gli aspetti teorici salienti di una serie di autori dall’inizio del XX secolo fino ai giorni nostri, in particolare Bartolomeo Grassi-Landi, Domenico Alaleona, Alberto Gentili, Roberto Lupi, Luigi Verdi, Alberto Colla. Il loro approccio, seppur molto diverso rispetto al contesto storico, e i loro obiettivi e metodi sembrano condividere alcun tratti distintivi. Inoltre, ognuno di loro sembra essere a conoscenza del pensiero degli altri, come testimoniano a volte le loro citazioni. Può tutto questo autorizzarci a parlare di una “tradizione italiana” di teoria armonica post-tonale? Se sì, quali sono gli elementi comuni e i tratti distintivi di questa tradizione, anche rispetto ad altre correnti di pensiero teorico più consolidate e formalizzate? E infine, a quali tipi di repertori musicali si rivolge?

 

Massimiliano Locanto è professore associato di Storia della musica presso l’Università degli Studi di Salerno. Si è laureato in Musicologia (Università degli Studi di Pavia) con una tesi sui tropi liturgici medievali. Nel 2003 ha conseguito un Dottorato in Filologia musicale, con una tesi sulle composizioni seriali di Igor Stravinskij. Nel 2000 è stato assegnatario di una borsa di Studio della Fondazione Paul Sacher di Basilea. Nel 2003-2004 ha insegnato Analisi musicale come docente a contratto presso la Facoltà di Musicologia dell’Università di Pavia ed è attualmente docente in diversi corsi per il Master Universitario di I livello in Analisi e Teoria Musicale organizzato dall’Università degli Studi della Calabria.
È membro onorario del Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini, membro del comitato scientifico e del consiglio direttivo – in qualità di segretario – del Gruppo Analisi e Teoria Musicale (GATM), membro e del comitato scientifico della Rivista di Analisi e Teoria Musicale (RATM), per la quale cura la rubrica "Interventi".
Le sue ricerche si muovono in due ambiti distinti: la storia della monodia medioevale - canto gregoriano, tropi liturgici - e la musica del Novecento, con un particolare interesse per l'opera di Igor Stravinskij e per i rapporti tra teorie musicali, tecniche compositive e pensiero scientifico.

 

 

Luogo
Via Salvatore de Renzi, 62
84125 Salerno SA, Italia

 

Google Maps


 

stemmaConservatorio Statale di Musica 'Giuseppe Martucci' Salerno

Via Salvatore De Renzi 62, 84125 Salerno SA Italy

Telefono: +39 (0) 89 241086 / +39 (0) 89 237713 - Fax: +39 (0) 89 2582440
P.Iva: 95003210655

PEC: conservatoriosalerno@pec.it - Email: protocollo@consalerno.it