Conservatorio di Musica Giuseppe Martucci Salerno

AFAM verticale

MIUR logo small

Stefano Pagliani​

E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Pagliani_Stefano.jpg

Stefano Pagliani, formatosi alla scuola del Maestro Borciani, primo violino del Quartetto Italiano, è stato Konzertmeister del Teatro alla Scala di Milano e della stessa Orchestra Filarmonica dal 1990 al 2000; è presente nelle registrazioni della Sony Classical eseguite dall’Orchestra della Scala (in particolare come solista in "La strada" di N. Rota e "I Lombardi" di G. Verdi dir R. Muti). Ha anche registrato per EMI (Vivaldi, Pergolesi), Arcadia, Agora, Dynamic, Tactus, Fonit Cetra (i concerti per violino di Beethoven, Saint- Saens, Bruch, Chausson Poeme, per la musica da camera, inoltre, le sonate complete di Brahms, Schumann, Ravel, Prokofiev e Respighi, l’integrale dei trii d’archi di Beethoven, Divertimento di Mozart, Ottetto di Mendelssohn, quintetti con clarinetto di Mozart e Brahms). E’ stato Konzertmeister nelle più importanti orchestre italiane, come il Maggio Musicale (Firenze), S. Cecilia (Roma) e ha fondato il "Trio d'archi della Scala", i "Virtuosi Italiani", i "Solisti della Scala", calcando i palcoscenici delle più importanti istituzioni mondiali come solista e camerista.

Dal 2004 al 2015 il Maestro Claudio Abbado lo ha invitato a collaborare con l'Orchestra Filarmonica di Lucerna formata dalle migliori prime parti delle orchestre europee e con l’Orchestra Mozart.
Definito da Lorin Maazel il più autorevole Konzertmeister presente in Italia, ha acquisito una grande esperienza artistico-musicale, meritando l'apprezzamento e la stima dei più famosi direttori: Metha, Abbado, Sawallish, Maazel, Solti, Karajan, Sinopoli, Chung, Temirkanov, Gergiev, Muti.

Grazie alla sua profonda esperienza con questi maestri della direzione, ha avuto occasione di dirigere concerti in festival internazionali. Tra i suoi ultimi tour ricordiamo il Sud America, il Canada e il Nord America (ONU e Carnegy New York, Los Angeles, San Francisco, Van Couver), Asia (Giappone, Corea, Taiwan 2013) Cina, Shanghai, Hong Kong e Pechino, dirigendo all'NCP.

Ha prestato attenzione al repertorio operistico italiano, (dirigendo nel 2010 un gala verdiano presso la sala KKL del festival di Lucerna) e in particolare al repertorio pucciniano, dirigendo Butterfly, Boheme e Turandot, spesso in collaborazione con il grande soprano Dimitra Theodossiou.

Invitato dal Mestro Sinopoli ha partecipato al “Progetto ABREU” preparando l’Orchestra “Simon Bolivar” a Caracas (Venezuela).
Ha continuato a dedicare la sua grande conoscenza come Konzertmeister e direttore d'orchestra alla preparazione e direzione di orchestre giovanili, come l'Accademia della Scala, l'Asian Youth Orchestra,Progetto EU Purpur Opatja, l'Orchestra Guido d'Arezzo e l'Orchestra Maderna di Cesena.

Nel 2019 ha fondato la “Scuola italiana d’Archi”, progetto formativo e di produzione artistica che si avvale della collaborazione di importanti istituzioni italiane, e ha diretto l’Orchestra omonima al Teatro Bibiena di Mantova.

Sempre nel 2019 ha diretto l’Orchestra Filarmonica di Timisoara in un programma interamente dedicato a Beethoven.
Il suo ultimo impegno come didatta e direttore lo ha visto sul podio del Teatro Bonci di Cesena, in un programma brahmsiano, affiancato dal violino di Ilya Grubert nel Concerto per violino e orchestra.

Stefano Pagliani è un instancabile ideatore di eventi che uniscono virtuosamente l’aspetto della didattica e quello della produzione. Tutti i Festival e i Corsi di Perfezionamento da lui creati e diretti lo hanno sempre visto impegnato sia come didatta di violino per un considerevole numero di allievi, sia come entusiasta sostenitore della produzione in pubblico dei progressi e delle conquiste dei ragazzi, attraverso una capillare e costante proposta di concerti e saggi, fra cui spiccano le produzioni orchestrali di compagini giovanili di diverse fasce di età che arrivano ad eseguire programmi di notevole impegno strumentale e artistico.

 

stemmaGiuseppe Martucci Salerno State Conservatoire

Via Salvatore De Renzi 62, 84125 Salerno SA Italy

Telephone: +39 (0) 89 241086 / +39 (0) 89 237713 - Fax: +39 (0) 89 2582440
P.Iva: 95003210655

PEC: conservatoriosalerno@pec.it - Email: protocollo@consalerno.it